giovedì 28 luglio 2016

I Provenzali - balsamo erboristico ai semi di lino

Ciao a tutti!

Oggi torniamo a parlare di capelli, e di un prodotto che ho acquistato un paio di mesi fa: il balsamo erboristico ai semi di lino de I Provenzali
L'ho acquistato insieme a un altro prodotto della stessa marca (di cui vi parlerò in un altro post) in un momento in cui mi sono ritrovata senza shampoo e balsamo, e ho dovuto cercare qualcosa al supermercato.



La confezione indica che si tratta di un prodotto con origine vegetale, adatto a capelli tinti e danneggiati, fatto con materie prime di origine vegetale, non addensato con sale e senza SLS, SLES, PEG e parabeni. Inoltre, riporta un certificato LAV e Vegan Ok. 

Il balsamo si presenta di colore bianco, con una consistenza molto liquida, ed è contenuta in questa boccetta in plastica marrone scuro. Il profumo è molto gradevole, sa di pulito, ma con una punta di chimico. Già dal primo utilizzo ho capito che una consistenza così liquida non sarebbe stata adatta ai miei capelli, che sono un po' secchi sulle lunghezze, ed estremamente crespi. 

Nel complesso non è male, ma i miei capelli hanno bisogno di qualcosa in più. Lo utilizzo quando faccio gli impacchi con oli vari, poiché i capelli hanno già avuto il nutrimento di cui avevano bisogno, quindi dopo lo shampoo mi basta un balsamo leggero. 
Non ha un particolare potere districante nè ammorbidente, ma insomma, da un prodotto da supermercato non mi aspettavo molto di più.

Inoltre, l'inci non è il massimo. Nonostante le certificazioni, di naturale ha davvero molto poco (ci sono un paio di pallini rossi: due conservanti e un filmante, che non sono proprio il massimo).

Il prezzo è di circa 3€ per 200 ml di prodotto.

Fondamentalmente non è uno di quegli acquisti di cui mi sono pentita, riesco comunque ad utilizzarlo, ma non credo che lo ricomprerò, soprattutto per via degli ingredienti.

L'avete mai provato? Cosa ne pensate?